Archivi tag: Parole

P#1

Wake up kiss cup miss perform the rituals get the things done meet some beauties breath the sun walk the streets cook and eat and behind beyond all these things inside all these things a vast wild profound evident permanent … Continua a leggere

Pubblicato in English writing, Le mie cose., Poetry | Contrassegnato , | Lascia un commento

Si chiama Radiolario, abbiamo fatto cose per tutta l’estate e ancora non ve l’avevo detto ma lasciatemi spiegare e soprattutto: stay tuned!

Mi conoscete. Tra le altre cose blogger e music lover, scrivo per The roost da un bel po’ di anni, per That’s All Folks!, The Drift e le Sunset Sessions. Mi piace questa cosa della radio. Per un po’ l’avevamo interrotta, adesso è di nuovo … Continua a leggere

Pubblicato in Ascolti, Le mie cose., Radio: Radiolario, Radio: Sunset Sessions | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Radio radio radio!

Amici, siamo di nuovo alla radio. Al solito: io scrivo, lui legge, loro ci ascoltano, voi ci ascoltate. Voi ci ascoltate? Dai. Dai ché la radio is beautiful. Vado e torno. Quando torno ve lo racconto meglio.

Pubblicato in Radio: Radiolario | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Disperazione! E resilienza. E una playlist di nome “Sundays” suonata di sabato, e per fortuna anche lo sguardo infuriato di Majakovskij.

È da un po’ di settimane che torna questo termine, “resilienza”. La prima volta che l’ho incontrato dopo molto tempo non ricordavo cosa volesse dire e l’ho cercato sul vocabolario. Insomma, é chiaro che oggi c’è qualcosa che non va: … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Pain. | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Ogni poeta è un mondo completo.

Qualche giorno fa il mio amico P. mi ha mandato una poesia. L’autore si chiama Herberto Hélder, un nome rotondo, completo, ho pensato quando l’ho letto, e ho pensato anche che una persona con questo nome doveva avere un viso … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Quelle cose che leggo, tra queste cose da scrivere.

Mi piace riportare le frasi, le parole, le cose. Mi piace metterle qui, quelle cose che leggo, tra queste cose da scrivere. Mi piace che poi voi le leggete, e magari vi sentite toccati nello stesso punto dove mi sono … Continua a leggere

Pubblicato in Berlin., Le mie cose. | Contrassegnato , , , , , , | 1 commento

Noi e cose che reggono il mondo, come il corpo e la bellezza, e poi Jade Beall.

Noi e alcune cose importanti, il corpo, la bellezza, l’umanità, le donne, la fotografia, la verità, la pelle, le storie, le scelte, le pance, i battiti, le attese, i seni, i capezzoli, i capelli, gli odori, la donnità, la donnità. … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

I castelli resteranno aperti fino a tardi, tardi.

– E questo come si dice in tedesco? – Schloss. – Schloss, come castello? – Sì. – Il catenaccio della bici si chiama castello? – Sì. – Il castello si chiama catenaccio? – Sì. Hai capito questi tedeschi. Se lo … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Le cose nascoste in banca che basterebbe rilegare.

Ho finalmente aperto un conto in una banca tedesca. Ho vissuto a Berlino per più di due anni andando in giro con un conto italiano, sì. Non è una cosa che si nota, quindi uno può rimandarla. Tra l’altro le … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato , | 1 commento

Segrob siul egroj, e quelli che hanno scritto prima di noi.

Non mi piace ricordare personaggi nell’anniversario della loro morte ma ci sono alcune persone che se potessi ricorderei ogni giorno, e dunque oggi io vorrei ringraziare e celebrare il mondo per aver creato un uomo come lei. Le do del … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture, Scrivere ancora. | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

La Pietra e radici tue.

Ché una mattina ti svegli e la guardi, e lei ti dorme accanto nella posizione di sempre, con alberi, strade e tutto, insomma è la tua città. Tu la guardi e in un attimo capisci che prima o poi finirà. … Continua a leggere

Pubblicato in Berlin., Letture | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Großsegel, Blumenkrone, Fensterrose, Kranführer.

Oggi ho imparato le parole: randa, corolla, rosone, gruista.  Da circa un mese ho finalmente cominciato a studiare il tedesco. Non frequento nessun corso e uso questo metodo: cerco sul vocabolario delle parole. Sono parole che non mi servono a nulla, … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato | 5 commenti