Archivi categoria: Letture

Ogni poeta è un mondo completo.

Qualche giorno fa il mio amico P. mi ha mandato una poesia. L’autore si chiama Herberto Hélder, un nome rotondo, completo, ho pensato quando l’ho letto, e ho pensato anche che una persona con questo nome doveva avere un viso … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

La faccia di cui solo Zadie Smith sa.

Un libro scritto bene è quello in cui a un certo punto, mentre sei immerso nella lettura, ti viene l’istinto di cercare su internet uno dei personaggi, per vedere su google image che faccia ha. A proposito di Howard, Della … Continua a leggere

Pubblicato in Letture | Contrassegnato , | Lascia un commento

La testa fuori.

È bello essere qui. Io e il mio ginocchio bruttino per questi giorni dobbiamo restare a letto. Immobili, entrambi. “Insieme al computer e a tanti libri da leggere”, mi sembra che abbia detto il medico.

Pubblicato in Letture, No pain., Pain., Visioni | Contrassegnato , , , | 1 commento

Forse mi servono 100 bottiglie di Porto Ferreira. (Per Saramago)

“Il viaggiatore avanza, come nella vita, in una miscela di progetto e casualità di mete decise e digressioni inattese che portano ad altri luoghi; si inganna sulla strada, torna indietro, salta fiumi e torrenti; è incerto su cosa visitare e … Continua a leggere

Pubblicato in Letture | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Felicità, per sempre. (Sabine, cancello il tuo numero.)

Quando ho letto Il giovane Holden avrò avuto circa 19 anni. Sarà stato in quel tempo in cui vivevo da sola da poco e potevo restare a leggere tutto il giorno, perché tanto a casa non c’era nessuno a guardare. … Continua a leggere

Pubblicato in Letture, No pain. | Contrassegnato , , | 4 commenti

I nostri occhi.

In tedesco si dice intensiv, e spiega quello che voglio dire meglio di intenso. Perché io mi sento gettata qui (gettatezza, Heidegger, etc etc)  in un ammaestramento intensivo, costretta a vivere non solo intensamente bensì intensivamente, sottoposta a trattamenti esistenziali … Continua a leggere

Pubblicato in Letture, Pain. | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Bufalino, così.

“Gli alcioni costruiscono i loro nidi in forma di palla e non lasciano in essi che una fessura sottile, in alto; li mettono sulla spiaggia del mare, e li fanno così solidi e impermeabili che, pur quando siano sorpresi dalle … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Segrob siul egroj, e quelli che hanno scritto prima di noi.

Non mi piace ricordare personaggi nell’anniversario della loro morte ma ci sono alcune persone che se potessi ricorderei ogni giorno, e dunque oggi io vorrei ringraziare e celebrare il mondo per aver creato un uomo come lei. Le do del … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture, Scrivere ancora. | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Rilke, e giochiamo che esisteva il caso.

Qualcosa letta in giro, per caso. Obbligo morale di ricopiarla qui. “…Und ich möchte Sie, so gut ich es kann, bitten, Geduld zu haben gegen alles Ungelöste in Ihrem Herzen und zu versuchen, die Fragen selbst lieb zu haben wie … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , | 4 commenti

E non parla.

Il mio umore a volte è come una pianta. Ché non parla e non si sa, e tu le chiedi, ma cosa vuoi, più acqua, meno acqua, più luce, meno luce?

Pubblicato in Le mie cose., Letture, Scrivere ancora. | Contrassegnato | 2 commenti

Motivi per risplendere.

Qualche tempo fa ho ricevuto una poesia da una di quelle persone che da uno a dieci in tante cose poi tu alla fine le daresti dieci. La poesia mi è piaciuta così tanto che l’ho trascritta su un sacchetto … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

I do not move.

L’oroscopo dice che devo aspettare. L’avvocato dice che devo aspettare. Il mio piede sinistro dice che devo aspettare. Cosa si fa quando si aspetta? Come funziona l’aspettare? È un’attività? Forse stavo già aspettando da sempre? In fondo non siamo stati … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture, Scrivere ancora. | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento