Archivi tag: Persone

E anche oggi suoni qui.

Anche se sono passati dieci giorni. Non so bene quali lacrime dovevo versare, ma di sicuro ce ne sono ancora. E lui sta riuscendo a farne sbocciare tante, tutte insieme, rapide, ripide. Come germogli, sgorgano. Non so a chi o a cosa assomigliasse, per … Continua a leggere

Pubblicato in Ascolti, Le mie cose., Pain. | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Michael Kiwanuka and the salvation.

I usually exaggerate. It is because of the language, because of the wonder. It is wonder’s fault. My life is a wonder ocean with cheese sandwiches on the shore. My life is wonderful because yesterday I was in Kiwanuka show and I … Continua a leggere

Pubblicato in Ascolti, English writing, Le mie cose. | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

“La tua prospettiva è falsa. Perché? Perché è una prospettiva.” (Jude Stéfan)

Cambiare, avere visione, essere pronti a comprendere il mondo in maniera unitaria, realizzare che tutte le persone che leggeranno questo post dovrebbero essere pronte a contentarsi di meno della metà della metà della metà di ciò che hanno. Facciamo il … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

“I’ve come in my pants writing.”

“I don’t consider writing a quiet, closet act. I consider it a real physical act. When I’m home writing on the typewriter, I go crazy. I move like a monkey. I’ve wet myself, I’ve come in my pants writing.”             … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

Ogni poeta è un mondo completo.

Qualche giorno fa il mio amico P. mi ha mandato una poesia. L’autore si chiama Herberto Hélder, un nome rotondo, completo, ho pensato quando l’ho letto, e ho pensato anche che una persona con questo nome doveva avere un viso … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Noi e cose che reggono il mondo, come il corpo e la bellezza, e poi Jade Beall.

Noi e alcune cose importanti, il corpo, la bellezza, l’umanità, le donne, la fotografia, la verità, la pelle, le storie, le scelte, le pance, i battiti, le attese, i seni, i capezzoli, i capelli, gli odori, la donnità, la donnità. … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

I nostri occhi.

In tedesco si dice intensiv, e spiega quello che voglio dire meglio di intenso. Perché io mi sento gettata qui (gettatezza, Heidegger, etc etc)  in un ammaestramento intensivo, costretta a vivere non solo intensamente bensì intensivamente, sottoposta a trattamenti esistenziali … Continua a leggere

Pubblicato in Letture, Pain. | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

L’umanità venuta coi grumi.

Ci sono questi che gli mandi il disegno di tuo figlio e loro si mettono a cucire un giocattolo a immagine e somiglianza del disegno. E poi ti mandano a casa il pupazzetto, tutto storto e bruttino e commovente esattamente … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose. | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Segrob siul egroj, e quelli che hanno scritto prima di noi.

Non mi piace ricordare personaggi nell’anniversario della loro morte ma ci sono alcune persone che se potessi ricorderei ogni giorno, e dunque oggi io vorrei ringraziare e celebrare il mondo per aver creato un uomo come lei. Le do del … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture, Scrivere ancora. | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Invocations.

Ogni mattina mi alzo e lotto contro i demoni, e cerco di gridare abbastanza forte da chiamare gli angeli. Demoni, andate via. Angeli, venite, restate. È tutto nella mia testa ed è tutto nel xxx mondo esteriore, materiale. Testa, apriti. … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Pain. | Contrassegnato , , | 6 commenti

Motivi per risplendere.

Qualche tempo fa ho ricevuto una poesia da una di quelle persone che da uno a dieci in tante cose poi tu alla fine le daresti dieci. La poesia mi è piaciuta così tanto che l’ho trascritta su un sacchetto … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

Città e libri mentre parlo piano.

Cammino per strada e mi scontro con uno, perché sono distratta e lui veloce. E così mi accorgo che sono arrivata al bar che stavo cercando. Mi siedo e dico al tipo con cui mi sono scontrata, che si è scoperto … Continua a leggere

Pubblicato in Le mie cose., Letture | Contrassegnato , , , | Lascia un commento