L’indie sciplinatezza.

“Di una cosa sono convinto: un libro dev’essere un’ascia per il mare ghiacciato dentro di noi.”
Franz Kafka, anche se vi volevo dire un sacco di altre cose in realtà.

Oh quanto sto scrivendo in mente in questi giorni, tutto il tempo, ritornando sulle frasi e snellendo i periodi e sostituendo i termini. Questa cosa di non potersi leggere in mente non va bene.

Pensa quando saremo capaci di telepatia, e uno scrittore sarà uno scrittore senza dover in aggiunta essere una persona disciplinata. Anche se quello è indisciplinato e smodato e se ne sta tutto il tempo in giro a scrivere in mente e lasciare i fogli bianchi, la gente legge i libri che vivono nella sua testa e va bene così.

E a quel punto solo incontri e immense epoche di comprensioni, e mare ghiacciato dentro l’anima mai più.

Advertisements
This entry was posted in Le mie cose., Scrivere ancora., Voglie and tagged , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to L’indie sciplinatezza.

  1. Misterkappa says:

    Bel post, mi piace! :)
    Il mio blog parla di telefilm, musica e libri! :) Se ti va dai un’occhiata!
    loscrittoreimpenitente.wordpress.com
    Ancora complimenti per il blog :)

  2. Anüz Allen says:

    Oggi che c’è Kafka qui da me come non posso passare da te, oh Mister Kappa?
    Grazie. (Passo e porto Franz)

  3. scarfish says:

    un giorno il giorno arriverà :)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s